Bologna Medicina

6 aprile 2017

Si rinnova l’appuntamento con il Festival della Scienza Medica. Come ormai da tradizione i portici, i palazzi, le sale storiche
e le aule di Bologna si riempiranno dei grandi protagonisti della ricerca bio-medica, di docenti, studiosi e imprenditori
chiamati a raccontare i filoni di ricerca e le professioni di domani.
Dunque anche e soprattutto di studenti, e non solo universitari, poiché vi saranno vari incontri con le scuole, visite al Teatro
Anatomico, open days negli ospedali della città - a conferma del grande successo delle prime due edizioni -, il ritorno delle
visite in corsia e la replica “a grande richiesta” della conferenza happening sulla sordità di Beethoven.
Il Paese ospite, quest’anno la Germania, in un confronto con l’Italia sulle attività di ricerca, sui modelli e le istituzioni relativi
e sulla sostenibilità dei sistemi sanitari nazionali. Al centro dell’attenzione vi sarà l’innovazione, dalla neuroestetica alla
medicina delle app, all’attuale bionica e alla futura robotica.
La conferma del meglio della ricerca italiana insieme all’appuntamento giornaliero con i Nobel: Jules Hoffmann, Louis Ignarro,
Thomas Lindahl, Edvard Moser. Lunedì 22 Maggio, tutti di nuovo a Bologna per l’incontro con Amartya Sen, premio Nobel
per l’Economia 1998: Salute e sanità universali: un obiettivo davvero irraggiungibile?

Documenti